Consegna delle petizioni sull'acqua pubblica, firmate da 1800 cittadini

19/02/2011

Sabato 19 febbraio 2011 è una giornata storica per il Coordinamento provinciale acqua pubblica di Parma che finalmente ha raccolto le oltre 1.800 firme dei cittadini alle petizioni popolari per la dichiarazione della non rilevanza economica del servizio idrico integrato e le ha presentate al Consiglio Comunale nella persona del suo presidente Elvio Ubaldi che, ricevute le petizioni popolari, ha assicurato, come è diritto dei cittadini, l'iscrizione delle stesse all'ordine del giorno.

La conferenza dei capigruppo al Consiglio Comunale fisserà la data della seduta durante la quale verranno discusse.

Ci ha fatto piacere trovare anche nei rappresentanti del Comune forte sensibilità sul tema dell'acqua. Non dimentichiamo l'interrogazione in ordine alla trasparenza dei soci di F2i e che il Comune vorrebbe cedere il 6% delle quote Iren (valore di 100 ml di euro, dei cittadini parmigiani) a Stt per questioni di bilancio di quest'ultima. Ci sembra un'operazione davvero irresponsabile che seguiremo da vicino. Proporremo anche approfondimenti sul tema.

[Indice notizie]  -  [Indice comunicati]  -  [Appuntamenti]