Agrobiodiversità, le proposte di Legambiente per una natura "multiculturale"

21/06/2010 - Comunicato stampa

Dianthus

Dianthus

Legambiente sarà presente alla Festa Multiculturale, organizzata da Forum Solidarietà il 26-27 giugno e 3-4-5 luglio a Collecchio, con il progetto "Agrobiodiversità" con l'obiettivo di proporre piante e sementi "dimenticati" perché considerati poco produttivi ma che rappresentano parte del patrimonio di biodiversità botanica da tutelare e rilanciare.

I volontari dell'associazione del cigno proporranno degli assaggi di conserve di frutta e verdura antiche, cioè di quelle varietà vegetali che venivano coltivate una volta e che, con l'avvento dell'agricoltura intensiva vanno progressivamente scomparendo dalle campagne.

Inoltre verrà data la possibilità di agire contribuendo con un piccolo gesto alla salvaguardia della natura. Saranno a disposizione, con una piccola offerta, 24 semi di erbe e fiori in via di scomparsa e una decina di piantine di diverse tipologie di peperoncino, da piantare in giardino o da tenere in balcone, facendo così qualcosa di concreto, perlomeno per la biodiversità urbana.

Il 2010 è stato dichiarato dall'Onu l'Anno Internazionale della Biodiversità, per ricordare il valore di tutte le forme di vita sulla terra, ma soprattutto per sottolineare il grave rischio provocato dalla crescente perdita di specie che si sta attualmente verificando in tutte le parti del globo.

In Italia è significativo il caso della mela... Nel 1901 sono coltivate almeno 150 varietà, nel 1911 si raccomanda la coltivazione di 20 varietà, oggi il 72% della produzione è basato su 3 sole varietà.

L’Agro-biodiversità è la quantità innumerevole di varietà di piante e razze domestiche di animali che l'uomo, partendo dalla ricchezza offertagli dalla natura, ha selezionato nel corso della sua storia per soddisfare i propri bisogni. Il recupero e la conservazione dell’Agro-biodiversità sono una necessità, in quanto le varietà tradizionali rappresentano non solo un patrimonio genetico, ma anche storico-culturale, di saperi, tecniche e usi di cui sono titolari le comunità locali.

Ed è proprio qui che opera l’Agricoltore Custode, che cresce, conserva e scambia i semi delle antiche varietà, unendosi così alle mani innumerevoli che prima di lui per secoli e millenni hanno raccolto e riseminato ciò che è arrivato a noi, e crea un legame che congiunge le generazioni passate, presenti e future.

Hypericum

Hypericum

Le specie di erbe e fiori allo stand di Legambiente

Si tratta di specie “rustiche”, resistenti alla siccità e facili da coltivare, recuperate da SemeNostrum*, un'azienda agricola nata nel 2005 come spinoff dell'Università di Udine. Sono ideali per realizzare aiuole e prati fioriti a bassa manutenzione, consentendo quindi un risparmio di acqua e prodotti da giardinaggio.

Essendo i loro fiori colorati una forte attrattiva per gli “insetti utili”, come le api, creano una piccola oasi per questi insetti, sempre più rari nelle nostre città.

Alcune delle piantine proposte, inoltre, sono a rischio di scomparsa a causa della distruzione del loro habitat. Proprio per questo, piantando questi semi in giardino, ma anche sul proprio balcone o davanzale, si farà un piccolo gesto per la loro conservazione.

ELENCO DELLE SPECIE

  1. Achillea millefolium
  2. Achillea roseoalba
  3. Briza media (sonaglini)
  4. Buphtalmum salicifolium
  5. Campanula rapunculus
  6. Campanula rapunculoides
  7. Campanula trachelium
  8. Centaurea scabiosa
  9. Centaurea cyanus (fiordaliso)
  10. Cardus nutans
  11. Dianthus carthusianorum subsp sanguineus (garofano dei certosini)
  12. Dianthus barbatus (garofano dei poeti)
  13. Filipendula vulgaris
  14. Galium verum (caglio giallo)
  15. Hypericum perforatum
  16. Linaria vulgaris
  17. Lythrum salicaria
  18. Onobrychis arenaria (lupinella delle sabbie)
  19. Prunella laciniata
  20. Ranunculus acris
  21. Scabiosa triada
  22. Silene flos-cuculi (fior di cuculo)
  23. Viola arvensis
  24. Verbascum thapsus (tasso barbasso)

Fotografie: www.semenostrum.it

[Indice notizie]  -  [Indice comunicati]  -  [Appuntamenti]