NO ALL’AEROPORTO CARGO DI PARMA: le associazioni Legambiente Parma, NocargoParma e WWF Parma lanciano una raccolta fondi per il ricorso al TAR

Comunicato stampa Parma, 18 settembre 2021

STOP ALL’ALLUNGAMENTO DELLA PISTA DELL’AREOPORTO GIUSEPPE VERDI 

LE ASSOCIAZIONI LEGAMBIENTE PARMA, NOCARGOPARMA E WWF PARMA LANCIANO UNA RACCOLTA FONDI PER IL RICORSO AL TAR CONTRO IL PARERE DI COMPATIBILITA’ AMBIENTALE DEL PROGETTO DI SVILUPPO AEROPORTUALE

A fine maggio, le associazioni Legambiente Parma, NoCargoParma e WWF Parma hanno presentato ricorso presso il TAR di Bologna contro il parere di compatibilità ambientale espresso dal Ministero per la Transizione Ecologica per il progetto di allungamento della pista dell’aeroporto Giuseppe Verdi finalizzato ai voli cargo.

 

Al fine di avviare la campagna di raccolta fondi per sostenere le spese del ricorso e di sensibilizzare la città sui costi e gli impatti connessi con l’eventuale realizzazione del progetto, le associazioni invitano la cittadinanza a partecipare ad un incontro-aperitivo che si terrà mercoledì 22 settembre dalle 18.30 alle 20.00 presso il ristorante Euridice in Strada Ligneres 22/a, Baganzola.

L’evento si svolgerà all’aperto nel rispetto delle normative di contenimento per il Covid-19 In caso di maltempo, l’evento si svolgerà all’interno dei locali e sarà necessario esibire il greenpass. 

Entrata ad offerta a partire da 10 euro. 

 

Marta Maria Mancuso, presidente Legambiente Parma

Andrea Torregiani, presidente NoCargoParma

Rolando Cervi, presidente WWF Parma

 

ESTRATTI DALLE OSSERVAZIONI PRESENTATE DALLE ASSOCIAZIONI IN SEDE DI PROCEDURA DI VIA 


Fig. 1 – Testata Nord Progetto Aeroporto – Zone di tutela del rischio

Assetto che si avrebbe con l’allungamento in testata nord della pista con evidenziate le zone di tutela del rischio da incidente ai sensi del Regolamento ENAC per la costruzione e l’esercizio degli aeroporti. In rosa la Zona di massima tutela A; in azzurro la zona di Tutela B; in verde la Zona di Tutela C. In cerchiato rosso: S1 Scuola di Infanzia Agazzi; S2 Scuola primaria Campanini; S3 Scuola Secondaria Malpeli.


Fig. 2: Incidente verificatosi il 5 agosto 2016 all’aeroporto Orio al Serio di Bergamo con Tanker chimico DHL finito in fuori pista sulla tangenziale. 

Quale rischio si correrebbe a Parma con in testata pista la A1 e la TAV?

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *