Un anno di raccolta differenziata spinta. Tavola rotonda, il 26 settembre

Parma, 23 settembre 2014

“Un anno di raccolta differenziata spinta”. Sotto questo titolo Legambiente  porta attorno a un tavolo i protagonisti istituzionali di Parma ma con un occhio a quel che accade nel resto dell’Emilia-Romagna. L’appuntamento è per venerdì 26 settembre alle ore 17, alla sala Barchessa in via Bizzozero 19 a Parma.
Primo obiettivo conoscere, finalmente, i numeri veri della raccolta dei rifiuti a Parma. Cercando di uscire dalla dichiarazione estemporanea del singolo dato percentuale, ma affrontando e conoscendo la globalità delle cifre.
L’introduzione all’incontro sarà di Alessandra Uni, membro della segreteria di Legambiente Parma e presidente delle Gela (guardie ecologiche volontarie di Legambiente).

A seguire, il moderatore, il caposervizio della Gazzetta di Parma, Stefano Pileri, avrà il compito di condurre il dibattito, che vedrà ospiti: Raphael Rossi, progettista del sistema di raccolta di Parma per conto di Iren; Gabriele Folli, assessore all’ambiente del Comune di Parma; Fabio Faccini, presidente della coop sociale Cigno Verde; Mirko Tutino, assessore all’ambiente del Comune di Reggio Emilia; Giuseppe Bortone, direttore generale Settore Ambiente della Regione Emilia-Romagna; Lorenzo Frattini, presidente di Legambiente Emilia-Romagna.
Oggetto della discussione saranno i risultati e le criticità della raccolta differenziata domiciliare spinta introdotta a Parma, primo capoluogo in regione ad attivarla, e, in seconda battuta, il futuro degli impianti di smaltimento nella cornice del piano regionale dei rifiuti.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *