Festeggiate solo con acqua !

Legambiente e WWF hanno scritto una Lettera aperta agli studenti delle scuole superiori
invitandoli a festeggiare solo con acqua, la fine della scuola. Qui la lettera e il ringraziamento successivo per aver impresso una svolta ai festeggiamenti.

Lettera aperta:
Oggetto: Festeggiate solo con acqua !

Cari ragazzi,
tra pochi giorni si chiuderà l’anno scolastico.
Vi chiediamo uno sforzo per l’ultimo giorno: festeggiate solo con gavettoni di acqua.
Per favore: non sprecate beni alimentari lanciandoli addosso ai vostri compagni e, specialmente, alle vostre compagne.
Quest’anno date un segnale diverso. Evitate di disperdere chili di uova e farina e nutella. I gavettoni, ammesso che non si possano evitare, riempiteli solo di acqua: risate e divertimento saranno ugualmente belli, se non di più.
E – se proprio non potete fare a meno di comprare farina e uova – donatele alle mense della Caritas e di Padre Lino o all’Emporio della solidarietà.
Anche quest’anno tanti di voi hanno fatto visita, nelle giornate di volontariato alle associazioni di Parma, e tutti hanno avuto modo di apprezzarvi per la vostra arguta intelligenza e la carica della gioventù. Fatevi notare anche l’ultimo giorno e date un taglio agli eccessi degli anni passati, con una festa senza sprechi e rispettosa dei vostri compagni, compagne, insegnanti e della città.
Tutti ve ne saranno grati.
– Francesco Dradi (presidente Legambiente Parma)
– Rolando Cervi  (presidente WWF Parma)

Parma, 3 giugno 2014

—-

Legambiente e WWF ringraziano gli studenti per la sobrietà dei festeggiamenti

Seppur con qualche giorno di ritardo, Legambiente e WWF desiderano ringraziare gli studenti (la Consulta studentesca in primis), gli insegnanti e i dirigenti scolastici delle scuole superiori per aver impresso una svolta nei festeggiamenti dell’ultimo giorno di scuola.
Pensiamo che tutta la città abbia apprezzato il momento di festa coordinato e organizzato da ogni istituto, che in alcuni casi ha anche visto una donazione di beni. Un segno di maturità riconquistata.

Gli episodi di festeggiamenti disordinati e con spreco di beni alimentari sono stati limitati e, appunto, episodici. Diamo la nostra disponibilità per contribuire, l’anno prossimo, ad un percorso di riflessione comune che porti ad improntare definitivamente i festeggiamenti di fine anno scolastico all’insegna del divertimento intelligente e rispettoso.

Parma, 10 giugno 2014

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *