“C’è qualcosa che non va!” A Baganzola presentazione delle Osservazioni all’ampliamento dell’aeroporto

Legambiente, assieme a WWF e ADA (Associazione Donne Ambientaliste), organizza lunedì sera , 10 dicembre alle ore 21, al salone teatro parrocchiale di Baganzola, un’assemblea pubblica per presentare le Osservazioni all’Ampliamento dell’aeroporto Verdi. Per l’occasione sarà presente il direttore nazionale di Legambiente, Giorgio Zampetti.

“C’è qualcosa … che non va!” È Il titolo dell’incontro , per evidenziare che sono svariate le incongruenze riscontrate durante l’esame dei documenti presentati da Sogeap per la Valutazione d’impatto ambientale. I toni edulcorati da “volemose bene” con cui la società aeroportuale cerca di far passare l’opera sono smentiti dalla sostanza dei carichi di inquinamento aggiuntivo cui sarà sottoposto il territorio di Parma. Il fatto poi che la viabilità della zona nord andrà completamente ridisegnata – poiché, banalmente, l’allungamento della pista sovrasterà le attuali strade di collegamento diretto con la Fiera ed, inoltre, le fasce di rispetto “chiuderanno” la strada provinciale per Baganzola – renderanno inevitabili pesanti cementificazioni su un territorio già fortemente impermeabilizzato con conseguente aumento dei rischi alluvionali.
Non di meno la vaghezza e la contraddittorietà dei documenti sulla trasformazione a cargo dell’aeroporto pongono pesanti interrogativi sulla sensatezza dell’operazione.

Le osservazioni sono il frutto del gruppo di lavoro aperto costituito da Legambiente, WWF e ADA a seguito dell’assemblea svolta un mese fa a Baganzola. Gruppo di lavoro che ha visto una nutrita partecipazione dei cittadini, senza i quali non sarebbe stato possibile compiere una disanima articolata e pressoché completa dell’enorme mole dei documenti della VIA.

Legambiente si rammarica, ma non si stupisce, della sostanziale assenza dell’Amministrazione Comunale di Parma che – a parte una compressa seduta congiunta di commissioni consiliari dedicata in larga parte allo stato finanziario di Sogeap e solo parzialmente alla valutazione d’impatto ambientale dell’ampliamento – nulla ha detto e fatto in questo periodo, venendo meno ad un dovere di trasparenza e di informazione verso la cittadinanza. Come se l’aeroporto fosse una questione di nessun interesse per la città.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *