Sull’inceneritore nulla cambia, Legambiente insoddisfatta

Sull’inceneritore nulla cambia, Legambiente insoddisfatta.

Richiesta di istituire un Osservatorio di controllo. 

Legambiente è insoddisfatta dell’accordo raggiunto tra istituzioni e Iren. Cambiare tutto, nella forma, perché nulla cambi nella sostanza.  Il nuovo accordo per l’inceneritore ricorda le parole di Don Circostanza, l’avvocato di Fontamara, romanzo di Silone: mettete 10 lustri invece di 50 anni e vedrete che i cafoni si calmeranno. Ma i cittadini di Parma non sono cafoni che possono essere presi in giro con giochi di parole. Continua a leggere